Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Milano: Orizzonti e pratiche per un'educazione alternativa alla cultura mafiosa

La proposta di formazione per docenti del territorio milanese inserito nella progettualità 285, si articola in un itinerario strutturato su due giornate, finalizzate all'approfondimento dei contenuti, dei metodi e di alcuni strumenti utilizzabili nel quotidiano educare alla legalità e alla giustizia sociale.

Struttura e contenuti della proposta
Il corso si struttura in due giornate di lavoro: il 30 e 31 gennaio 2017
Contenuti:
- le mafie come sistema pedagogico e culturale
- la funzione educativa di contesti
- il dispositivo educativo mafioso
- le mafie alla risposta dei bisogni profondi di chi è in crescita
- verso una pedagogia alternativa

Metodo
Il percorso sarà condotto con una metodologia interattiva, orientata a valorizzare conoscenze, esperienze e rappresentazioni dei docenti in formazione; cercando poi di farle interagire con saperi e conoscenze complesse. A tale proposito, si alterneranno relazioni di studio ed esperti, a momenti di lavoro di studio e approfondimento in gruppo. 

IMPORTANTE: E' OBBLIGATORIO PRENOTARE LA PARTECIPAZIONE AL CORSO E ISCRIVERSI A UNO DEI LABORATORI POMERIDIANI. LE ISCRIZIONI SARANNO ACCOLTE FINO AL 15 GENNAIO 2017.


 
 

Comunicati

  1. Libera in Calabria, due giorni intensi per riaffermare i principi di solidarietà e legalità

    Il 4 luglio a Santa Maria del Cedro (CS) e il 5 luglio a Reggio Calabria con don Luigi Ciotti.

  2. Scuola regionale beni confiscati e politiche di coesione - regione Campania

    Sono trascorsi venti anni dall'approvazione della legge n. 109/96 sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, voluta da più di un milione di cittadini che firmarono la petizione popolare promossa dalla rete nazionale di Libera nel 1995.

  3. Primo memorial di calcio a 5 in ricordo di Talbi Rauf

    Un torneo di calcio a cinque per Talbi Rauf. Una passione quella per il calcio che Rauf aveva condiviso in Italia con gli amici di Libera. La sua morte ha colto nel dolore profondo tutti coloro che avevano conosciuto e vissuto. In ricordo di Raul è il primo Memorial di calcio a cinque che si svolgerà il 24 giugno a Firenze presso IPM in via Degli Orti Oricellari 18 a partire dalle ore 15.00.