Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Civili e di parte

 

Libera si è costituita in numerosi processi contro la criminalità organizzata, le mafie.

Il processo penale cd. "La Trattativa Stato- Mafia" a Palermo, "Minotauro" a Torino, "Caffè Macchiato" a Napoli, "Meta" a Reggio Calabria, il processo contro il senatore D'Ali a Palermo, il processo per l'omicidio di Mauro Rostagno a Trapani, il processo penale contro imputati facenti capo alla famiglia Messina Denaro a Trapani, Marsala e Palermo, il processo penale cd "Black Monkey" a Bologna e il processo Aemilia a Reggio Emilia, solo per citarne qualcuno.

Costituirsi parte civile è una azione di civiltà fondamentale per riprendere la dignità violata da tanti, troppi anni, di inerzia, opportunismi, collusioni e connivenze consumati sulla pelle dei cittadini. È importante guardare in faccia e capire le grandi responsabilità di coloro che vengono processati e l'enorme danno che hanno fatto alla società, alla comunità al Paese. E la bellezza di questa esperienza è rappresentata dall' immagine di tanti giovani, studenti, ma anche adulti: sempre sobri, rispettosi, in silenzio, che non intralciano mai il lavoro dei magistrati e degli avvocati. Giovani e adulti che con la loro presenza testimoniano vicinanza concreta ai familiari delle vittime innocenti delle mafie.Li accompagnano durante il processo. Non li lasciano soli.

Un percorso corresponsabile che si vede e si sente.
Uno straordinario esercizio di democrazia partecipata.

 

Le date delle prossime udienze

 

Basilicata

Processo c. Franchini - Tribunale di Potenza
25 ottobre 

 

Emilia Romagna

Processo Aemilia - Tribunale di Reggio Emilia  
30 maggio
1 / 6 / 8 / 13 / 15 / 20 / 22 / 27/ 29 giugno
4 / 6 / 11 / 13 / 18 / 20 / 25 / 27 luglio 
1 / 3 / 8 / 10 agosto5 / 7 / 12 / 14 / 19 / 21 / 26 / 28 settembre 

Processo "Aemilia" (rito abbreviato)​ - Corte d'Appello di Bologna (le udienze si svolgono in Camera di Consiglio)
 29 / 30 giugno 
1 / 7 / 8 / 14 / 15 / 21 / 22 / 24 / 25 / 26 / 27 / 28 / 29 / 31 luglio 
4 / 5 / 6 / 7 / 8 / 11 / 12 / 13 / 14 / 15 / 18 / 19 / 20 / 21 / 22 settembre 

Processo cd. "Aemilia II" - Tribunale di Reggio Emilia
8 / 22  novembre


 

Lazio


​Processo cd. "Sub Urbe" - Roma
4 ottobre


Lombardia

Processo "Pesci" - Palazzo di Giustizia di Brescia
26 luglio 
6 settembre 
18 settembre

 

Campania

Processo cd. "Caffè Macchiato" - Napoli
13 settembre16 ottobre

Processo cd. "Aquila Reale" - Napoli
20 settembre

 

Calabria


Processo "Kyterion" - Crotone
5 ottobre

Processo "Kyterion" - Catanzaro
13 luglio 26 settembre 
5 ottobre 

Processo "Gotha" - Reggio Calabria
9 / 20 giugno 
3 / 5 / 10 / 12 luglio 
12 / 13 / 19 / 20 / 26 / 27 settembre 
3 / 4 / 10 / 11 / 17 / 18 / 24 / 25 / 31 ottobre
7 / 8 / 14 / 15 / 21 / 22 / 28 / 29 novembre
5 / 6 / 12 / 13 / 19 / 20 dicembre 

 

Sicilia

Processo "Trattativa Stato Mafia" - Tribunale di Palermo 
22 settembre

Processo per Mauro Rostagno - Corte d'Appello di Palermo 
13 ottobre20 / 27 novembre 
1 / 15 dicembre 

Processo c.Sciacca - Agrigento
4 settembre 

Processo "Giambruno e altri" - Tribunale di Palermo 
10 ottobre




 

Toscana

Processo "Strage del Rapido 904" - Corte d'Assise d'Appello di Firenze
7 / 21 giugno 
4 / 5 / 6 settembre

 

Umbria

Processo "Quarto Passo" - Tribunale di Perugia 
23 ottobre

Comunicati

  1. Libera su sentenza processo Mafia Capitale

    Una sentenza che va rispettata ma che ci lasci perplessi, attendiamo di leggere le motivazioni.  Le carte processuali e le intercettazioni trascritte, al di là della sentenza, raccontano di una Capitale con ferite profonde, dove la corruzione, il mercimonio della cosa pubblica, una criminalità violenta e predatoria,  ha inquinato e condizionato il tessuto sociale, politico ed economico.

  2. Borsellino: Don Ciotti, serve coraggio da parte istituzioni

    "La prima eredita' che ci ha lasciato Paolo Borsellino e' il coraggio della verita' ma anche il dovere della verita' che dobbiamo cercare tutti. La testimonianza che ha dato Borsellino di impegno e responsabilita' nella sua professione e' importante, oggi non si chiede solo una lettura giudiziaria ma si chiede di approfondire anche le responsabilita' politiche che ci sono state. Oggi piu' che mai occorre che a parlare siano uomini delle istituzioni, dando un loro contributo alla ricerca della verita'". Lo ha detto don Luigi Ciotti, a margine delle iniziative in corso in via D'Amelio per ricordare la strage del 19 luglio di 25 anni.

  3. Calabria: La memoria non va in vacanza

    Si sta avvicinando il 22 luglio, data simbolo in cui Libera promuove "I Sentieri della Memoria", oggi alla sua quattordicesima edizione. Una marcia fino a Pietra Cappa, nel cuore dell'Aspromonte e nel comune di San Luca, per ricordare Lollò Cartisano e tutte le vittime innocenti della 'ndrangheta.