Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Al fianco della famiglia Agostino per chiedere verità e giustizia per Antonio, Ida e il bimbo che portava in grembo

Il giorno 26 febbraio è fissata l'udienza per il confronto all'americana tra Vincenzo Agostino e Giovanni Aiello alias faccia da mostro. La lettera di Luigi Ciotti a Vincenzo

 
 
 

Carissimo Vincenzo,
voglio dirti che Libera è vicina a te - come ad Augusta e a tutti i tuoi cari - nella difficile situazione che stai per affrontare.
Sappi che in quei momenti - che ti faranno rivivere, una volta di più, il dolore per la perdita di Antonio, di Ida e del nipotino che aveva in grembo - la tua sete di verità e di giustizia saranno anche le nostre.
Saremo nelle tue emozioni, nelle parole che dirai, nella forza che certamente saprai attingere dal tuo grande cuore di fronte a una prova così difficile.
Ma voglio anche dirti, con queste poche righe, "grazie".
Grazie per tutto quello che ci hai dato e continui a darci.
Grazie per la tua tenacia, grazie per il tuo coraggio, grazie per la tua testimonianza e per la tua coerenza.
E grazie per la tua dignità, che insegna le cose importanti per cui vivere e quelle - la verità e la giustizia - senza le quali una società non può dirsi né umana né civile.

Sempre con stima e affetto. Non venga mai meno la speranza. Un forte abbraccio

Luigi

 

Comunicati

  1. 21 Marzo 2017 in Liguria - Rassegna Stampa

    Ecco come la stampa locale ha raccontato la Giornata del 21 Marzo 2017 in Liguria.

  2. In riferimento alle scritte apparse sui muri del vescovado

    Siamo i primi, da sempre, a dire che il lavoro è necessario, anzi che èil primo antidoto alle mafie. Ma che sia un lavoro onesto, tutelato dai diritti, non certo quello procurato dalle organizzazioni criminali.

  3. Il Vescovo di Locri esprime vicinanza a don Luigi Ciotti e a Libera

    In merito alle scritte minacciose e ingiuriose contro don Luigi Ciotti, apparse questa mattina sui muri dell'Episcopio e in altri luoghi di Locri, la comunità diocesana attraverso il vescovo, monsignor Francesco Oliva, esprime piena e convinta solidarietà a don Luigi. Apprezza e sostiene l'impegno e la scelta fatta da Libera di tenere a Locri la manifestazione principale della Giornata della Memoria e dell'Impegno del 2017.