Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Libera e don Luigi Ciotti in ricordo di Ettore Scola

Ci mancherà non solo il maestro di cinema, ma il maestro di vita. 
Ettore Scola, autore di film indimenticabili, non è stato uno di quegli intellettuali chiusi nella torre d'avorio, che guardano la realtà con distacco, freddezza, seguendo schemi mentali e a volte pregiudizi. Ha messo la sua arte al servizio della crescita culturale ed etica del nostro paese. Ci ha dato opere scomode, che alimentano la ricerca, suscitano dubbi, ci invitano a guardare nelle nostre contraddizioni e ad assumerci le nostre responsabilità. Libera ha avuto la fortuna d'incontrarlo nell'ambito del progetto "Cinemovel", che porta il cinema d'autore nei territori difficili, in Italia e in Europa, segnati dal crimine organizzato e dalle disuguaglianze. Progetto che Ettore ha abbracciato e promosso con entusiasmo, dando suggerimenti preziosi, selezionando opere che - come le sue - unissero la dimensione etica e quella estetica, risvegliassero le coscienze, aiutassero a guardare oltre la superficie delle cose, aprissero alla bellezza e alla complessità della vita, e all'impegno per affermare la dignità di ogni persona. Grazie Ettore per il tuo insegnamento generoso, per la tua gentilezza e signorilità.
Proseguiremo in questo cammino sapendo che continuerai, da dove sei, ad accompagnarci e indicarci la strada. 
Un abbraccio affettuoso a Paola e Silvia, nel ricordo del loro grande papà. 

Libera e don Luigi Ciotti

Comunicati

  1. Criminal food, la sfida solidale di Ciotti e Caselli

    "Il settore agroalimentare è contaminato dalla mafia liquida, che proprio come l'acqua s'insinua ovunque, in ogni livello della filiera. Dobbiamo chiudere quei rubinetti". Non è un caso se nello slogan di Slow Food, oltre a buono e pulito ci sia il giusto. Articolo di Noemi Penna su La Stampa | 23 settembre 2016 

  2. La Provincia di Varese - Don Luigi e la sua forza nella bellezza delle montagne

    Francesco Caielli racconta l'incontro con don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera, avvenuto in alta montagna dove "le urla sono ovattate e le differenze sono azzerate dalla bellezza e dalla fatica"

  3. Libera e Gruppo Abele aderiscono a Puliamo il Mondo

    Tra il 23 ed il 25 settembre migliaia di cittadini scenderanno in campo per dare un aiuto concreto al nostro stupendo territorio, troppo spesso vittima dell'incuria e dell'indifferenza generale.