Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

La cittadella della Legalità

Nella settimana che precede il 21 Marzo prenderÓ vita a Bologna una vera e propria cittadella della LegalitÓ.
In Piazza Maggiore, oltre alla presenza di gazebo informativi sull'organizzazione della Giornata della Memoria e dell'Impegno, in ricordo delle vittime innocenti di tutte le Mafie, verrÓ allestita una libreria, prevalentemente tematica, che, nei giorni precedenti il 21 Marzo, presenterÓ le novitÓ editoriali sul tema.
In Piazza XX Settembre, infine, verrÓ allestita la Taverna Cento Passi. Nella Piazza, inoltre, troveranno sede gazebo informativi sull'iniziativa, di presentazione dei prodotti di Libera Terra e, se richiesti dalle associazioni, di presentazione delle loro attivitÓ.
Presso la Taverna Cento Passi, in collaborazione con l'Associazione Piazza Grande, verrÓ offerto il pranzo, nei giorni 17,18 e 19 Marzo, a persone bisognose della CittÓ. Gli ospiti saranno serviti, ai tavoli, oltre che da volontari di Libera e delle associazioni che aderiscono al 21 Marzo, da personalitÓ della cultura, dello spettacolo e dello sport.
La via Indipendenza sarÓ il naturale collegamento fra le due piazze della nostra cittadella della LegalitÓ.

 
 

Comunicati

  1. 21 Marzo 2017 in Liguria - Rassegna Stampa

    Ecco come la stampa locale ha raccontato la Giornata del 21 Marzo 2017 in Liguria.

  2. In riferimento alle scritte apparse sui muri del vescovado

    Siamo i primi, da sempre, a dire che il lavoro Ŕ necessario, anzi che Ŕil primo antidoto alle mafie. Ma che sia un lavoro onesto, tutelato dai diritti, non certo quello procurato dalle organizzazioni criminali.

  3. Il Vescovo di Locri esprime vicinanza a don Luigi Ciotti e a Libera

    In merito alle scritte minacciose e ingiuriose contro don Luigi Ciotti, apparse questa mattina sui muri dell'Episcopio e in altri luoghi di Locri, la comunitÓ diocesana attraverso il vescovo, monsignor Francesco Oliva, esprime piena e convinta solidarietÓ a don Luigi. Apprezza e sostiene l'impegno e la scelta fatta da Libera di tenere a Locri la manifestazione principale della Giornata della Memoria e dell'Impegno del 2017.