Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Campo per singoli a Favignana

.

Provincia di Trapani, Favignana,
"Casa Macondo"
C/da Badia, Favignana Isole Egadi


Settimane offerte:

dal 10 al 16 luglio- disponibilità posti esaurita
dal 17 al 23 luglio- disponibilità posti esaurita
dal 24 al 30 luglio - disponibilità posti esaurita

Numero posti totali:

12

Tipologia di posti disponibili:

Si dorme all'interno di Casa Macondo, in tre camerate fornite di letti a castello.

Le attività sono consigliate a:
Partecipanti dai 18 anni in su.

Descrizione del campo:
I campi di Favignana sono ormai un percorso sociale che si è avviato differenti anni addietro con l'associazione Legambiente, oggi facente parte del presidio delle Egadi. L'approccio che si vuol dare non è solo riferito allo sviluppo sociale dei beni sotto sequestro e confisca alla mafia, ma anche ad un approccio sociale legato al bene comune e all'ambiente, quindi oltre al lavoro su terreno confiscato, proporremo l'adozione di luoghi del cuore insieme alla gente che vive l'isola tutto l'anno, luoghi degradati all'apparenza, al fine di ridar vita a questi ultimi, dandoli alla comunità in tutta la loro bellezza, ripulire una scogliera come gesto rivoluzionario di appropriazione dei luoghi, oppure creare un progetto come approdi, una libreria libera in fase di costruzione all'interno di Casa Macondo, o allestire la ciclofficina popolare al fine di incentivare e sostenere una mobilità dolce. Casa Macondo stessa, dedicata al sociologo Mauro Rostagno ucciso dal piombo della mafia, la residenza del campo è un luogo di riscatto sociale, di riappropriazione dei luoghi. Rappresenta l'Italia che noi tutti non solo sogniamo ma vogliamo costruire con il nostro impegno.

Attività previste:
Le attività svolte con i campi E!State Liberi! contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi sociali ed associativi del progetto "Casa Macondo", attivo a Favignana durante tutto l'anno. Nei mesi estivi, considerando l'impegno lavorativo stagionale dei volontari locali, i partecipanti dei campi svolgono innanzitutto il ruolo di coadiuvare le associazioni facenti parte del presidio Libera Isole Egadi nella realizzazione degli progetti sociali già avviati nel corso dell'anno: progetti con le persone detenute presso la casa circondariale; educazione ambientale; recupero di aree verdi abbandonate; manutenzione del bene sequestrato; laboratorio del riuso; organizzazione di azioni di attivismo ambientale. A tali attività manuali si aggiungono i fondamentali momenti di formazione: incontri con familiari delle vittime innocenti delle mafie; giornalisti; magistrati; rappresentanti della rete di associazioni iscritte a Libera; istituzioni locali; forze dell'ordine; area marina protetta. Ogni campo prevede altresì lo svolgimento di tali momenti effettuati presso luoghi dalla forte valenza simbolica e formativa, in particolare: il tribunale di Trapani; la calcestruzzi Ericina Libera, sede di Trapani e sede di Favignana; il parco della memoria di Pizzolungo. Alla classica formazione sulle tematiche dell'antimafia e dell'impegno civile il campo di Casa Macondo propone la peculiarità di far conoscere le risorse naturalistiche, paesaggistiche, storiche e culturali dell'arcipelago proponendo almeno due o tre momenti di visita a luoghi importanti in tal senso come: il castello di Santa Caterina; il faro di Punta Sottile; il museo malacologico; il Palazzo Florio; l'ex stabilimento della tonnara; il centro di primo soccorso per tartarughe marine.

Alloggio:
- Si dorme al chiuso nella villetta con giardino Casa Macondo. Dentro Casa Macondo sono state allestite tre camerate con letti a castello;
- Per il pernotto è necessario munirsi di lenzuola con angoli, lenzuolo, federa (per chi ha esigenza anche sacco a pelo);
- Le docce, tutte fornite di acqua calda, sono sia interne che all'aperto.

Informazioni utili:

- Ci si muove esclusivamente in bici o a piedi, quindi per partecipare al campo è necessario aver dimestichezza con la bicicletta;
- La cucina è gestita dai responsabili del campo in collaborazione con i volontari;
- L'alimentazione prevista durante il campo è pensata anche per vegetariani, vegani, celiaci ed allergie o intolleranze, previa segnalazione;
- Il clima è molto caldo.

Materiali obbligatori da portare:

- Lenzuola con angoli, lenzuolo, federa (per chi ha esigenza anche sacco a pelo);
- Guanti da lavoro, scorponcini da lavoro, pantalone lungo per lavorare, autan, cappello con visiera, crema solare;

Materiali consigliati:

- Creme solari, cappello a tesa larga per il sole;
- Libro da leggere e/o donare alla libreria "Aprrodi" di Casa Macondo.

 

Come arrivare

> In aereo:
L'aereoporto di Trapani Birgi e quello di Palermo sono collegati con voli low-cost

> In nave:
Essendo un'isola bisogna prendere l'aliscafoo la nave da Trapani. A Favignana ci sono due compagniedi navigazione: Ustica Lines (aliscafi) e Siremar (aliscafi e navi); trattandosi del periodo estivo conviene acquistare on-line sul sitodella compagnia il biglietto di andata e di ritorno, evitando cosìlunghe attese al porto o possibili inconvenienti per la partenza (ades. esaurimento posti).
- Arrivati al porto l'incontro è a Casa Macondo per  iniziare dal primo pomeriggio;
- A Trapani ci sono parcheggi custoditi a pagamento (consigliato).

 

Storia del bene

I beni che i partecipanti conosceranno saranno due:
Casa Macondo ha sede su una villetta il quale titolare è considerato uno dei più grossi imprenditori edili contingente ai clan trapanesi, bancomat dell'attuale capo di cosa nostra latitante da quasi venti anni, Matteo Denaro Messina. Il bene è attualmente sotto sequestro preventivo, andrà a giudizio tra Luglio e Settembre di questo anno, per capire se lo stesso è stato frutto di danari accumulati illecitamente. Questo sarebbe il classico caso di mafia dai colletti bianchi, composta da stimabili e conosciuti imprenditori che fanno parte della "società bene" del nostro tessuto sociale.
Il secondo è un piccolo terreno di non più di mille metri quadrati, appena dietro a Casa Macondo, oggetto di confisca da più di 20 anni e mai riutilizzato. Lo stesso oggetto di discarica da parte di ignoti, è stato oggetto di nostro intervento di ripulitura attraverso il lavoro dei campi di Libera e Legambiente. Il terreno è stato sottratto a Vincenzo Virga, il boss del mandamento di Trapani, anche lui facente parte della società buona di Trapani, stimato professionista titolare di gioiellerie, facente parte di cosa nostra e di logge massoniche deviate, la più famosa Iside2, ove alle stesse riunioni partecipavano  pezzi dello stato, esponenti delle forze dell'ordine, amministratori, sindaci, politici insieme a omicidi e spietati criminali, mafiosi.
Il terreno vorremmo dedicarlo sempre alla memoria di Mauro Rostagno, dato che il Virga nel 2014 è stato condannato in primo grado per essere stato uno dei mandanti di tale assassinio compiuto nel 1988.

Comunicati

  1. Diari Giramondi e Atrevete!Mundo 2017

    Per la VI Edizione di Giramondi e la V di Atrevete!Mundo, Libera è partita alla volta del Guatemala per conoscere - attraverso questi viaggi della Memoria e dell'Impegno - le realtà che con la Rete ALAS - América Latina Alternativa Social - stanno già costruendo un percorso in rete da condividere e far conoscere anche al gruppo partito quest'anno. Con 10 viaggiatori Giramondi e 4 Atrevete è ora quindi di iniziare a scoprire questo meraviglioso paese del Centro America, attraverso le persone, le associazioni e le testimonianze di chi questo Paese l'ha visto soffrire in più di 36 anni di conflitto interno e che ora quotidianamente cerca di costruire.

  2. Sesto Fiorentino (FI): Corruzioni e grandi opere

    Si svolgerà giovedì 20 aprile alle ore 21.15  l'incontro dal titolo "Corruzione e grandi opere al Teatro San Martino, in piazza della Chiesa, promosso da Libera. L'iniziativa è promossa dalla "Commissione Regionale Grandi Opere" nata circa un anno fa con l'intento di far nascere una seria riflessione sul tema della realizzazione di grandi infrastrutture nei territori, con tutto ciò che questo comporta. 

  3. Mediterraneo. Dialoghi. Culture. Società

    Settanta ospiti internazionali, cento volontari, trentacinque ore di programmazione tra talk show, incontri, presentazioni di libri e spettacoli: è tutto pronto per la prima edizione di "Mediterraneo Downtown", il primo festival interamente dedicato alla scena contemporanea dell'area mediterranea. Vi aspettiamo dal 5 al 7 maggio a Prato.