Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Le minacce di Riina a don Luigi Ciotti: "Rispondiamo rinnovando il nostro impegno"

Davanti alle minacce di morte di Riina nei confronti di don Luigi Ciotti c'è solo una risposta da dare: stringerci attorno al nostro presidente e rinnovare il nostro impegno quotidiano contro le mafie perché si affermino legalità democratica e giustizia sociale. Un impegno concreto che da vent'anni vede Libera e il suo fondatore promuovere la confisca e l'uso sociale dei beni confiscati alle mafie; difendere la memoria delle vittime innocenti delle mafie e il diritto alla verità dei loro familiari; diffondere nelle scuole e nelle università una cultura dell'antimafia ispirata ai principi della nostra Costituzione; sostenere nelle aule dei tribunali, costituendoci come parte civile, il lavoro dei magistrati impegnati perché si faccia davvero giustizia; contrastare nei territori, ogni giorno, il potere mafioso; denunciare le troppe collusioni che ancora oggi rendono forti le mafie; proporre le risposte possibili. Lo facciamo consapevoli dei nostri limiti e animati da quel senso di corresponsabilità che è il cuore del nostro impegno. Perché è sempre il noi che vince, anche davanti alle minacce di morte".


L'Ufficio di presidenza di Libera.


 
 
 
 
 

Comunicati

  1. Distribuiti i primi fondi della campagna "La rinascita ha il cuore giovane"

    Nelle terre sconvolte dal terremoto, a tre mesi dal primo sisma, arriva una buona notizia: sono stati assegnati i primi fondi raccolti da Legambiente, Libera, Altromercato, Alleanza Cooperative Italiane Giovani, Federparchi, Alce Nero e Symbola - Fondazione per le qualità italiane con la campagna "La rinascita ha il cuore giovane".

  2. Beni confiscati, parte la formazione per il loro riutilizzo sociale

    Restituire alla collettività i beni sottratti alla mafia. E' anche questo lo scopo del percorso formativo "Promozione Cooperativa e Riutilizzo Sociale dei Beni confiscati alle mafie", presentato stamani al Seminario "Giovanni Paolo I" di Cassano allo Ionio dal Vescovo di Cassano, mons. Francesco Savino e da Davide Pati dell'Associazione "Libera".

  3. Avellino: "Premio Pasquale Campanello - Premio per l'Impegno Quotidiano

    La conferenza stampa si terrà Mercoledì 07/12/2016 alle ore 12:00 presso la sala consiliare del Palazzo Civico della Città di Atripalda.