Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Si svolgerà a Bologna la XX Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

MAFIE. A BOLOGNA I 20 ANNI DI LIBERA, "SAREMO MIGLIAIA"
CIOTTI: CITTÀ HA PAGATO PREZZI IMMENSI CON 2 AGOSTO-USTICA-BIAGI (DIRE) Bologna, 29 lug. - A Bologna la manifestazione anti-mafia per i vent'anni di Libera, che si terra' la prossima primavera (21 marzo). "Saremo in tanti, migliaia e migliaia di persone, ad invadere la citta' quel giorno", annuncia Don Luigi CIOTTI, fondatore di Libera, accanto al sindaco Virginio Merola, alla numero due della Regione Simonetta Saliera e alla presidente della Provincia Beatrice Draghetti. Quel giorno, insieme ai nomi delle vittime innocenti di mafia verranno letti quelli delle numerose stragi che hanno insanguinato la citta', come Ustica e il 2 agosto. "Anche i loro nomi verranno letti, in fondo sono tutti morti per la stessa ragione", spiega CIOTTI. Questa, sottolinea, "e' una citta' che ha pagato prezzi immensi, ma da questa citta' si e' riusciti a fare partire le prime cooperative sui beni confiscati alla mafia. Quando non sapevamo come vendere quei prodotti, Coop Adriatica ci scommise".
E' proprio in Emilia, ricorda ancora CIOTTI, "che siamo venuti all'inizio a fare le nostre giornate e veniamo in questa regione per non dimenticarci del 2 agosto 1980, di Ustica e di Marco Biagi. Sono tutti morti per la democrazia e la liberta' del nostro paese". CIOTTI invita a non abbassare la guardia dal crimine mafioso in una regione che non e' stata risparmiata negli ultimi tempi dalle infiltrazioni della criminalita' organizzata.
"L'Emilia-Romagna e' sempre stata capace di avere anticorpi ma oggi deve prendere coscienza che il problema mafioso e' ben presente"

 
BOLOGNA, 29 LUG - Sarà a Bologna, il 21 marzo del prossimo anno, l'edizione 2015 della Giornata della memoria e dell'impegno di Libera. L'annuncio dell'edizione che coinciderà con i venti anni dell'associazione è stato dato da Don Luigi Ciotti insieme al sindaco, Virginio Merola, alla vicepresidente della Regione, Simonetta Saliera, e alla presidente della provincia, Beatrice Draghetti. "Vogliamo far emergere le cose belle che ci sono - ha detto Ciotti - le positivita'. Grazie a Bologna e a questa Regione". (ANSA).
 
STRAGE BOLOGNA. "SERVIZI PULITI", DON CIOTTI CON BOLOGNESI
IL PRETE ANTIMAFIA: NO MENZOGNE O MEZZE VERITÀ, MA VERITÀ INTERE (DIRE) Bologna, 29 lug. - "I famigliari delle vittime chiedono giustizia e verita', ci sono troppi silenzi e troppe menzogne". L'avviso e' di don Luigi Ciotti, sacerdote anti-mafia presidente di Libera, che oggi ha annunciato a Bologna la "giornata della memoria e dell'impegno" in ricordo delle vittime innocenti di mafia che si terra' il 21 marzo prossimo sotto le Due Torri. A domanda, Ciotti afferma di essere d'accordo con Paolo Bolognesi, il presidente dei famigliari delle vittime del 2 agosto 1980 che ieri ha chiesto di "fare pulizia nei servizi segreti" per arrivare ad una verita' sulle stragi. "Se sono d'accordo con Bolognesi? Molto, molto. Ci siamo sentiti stamattina- rivela don Ciotti- perche' si viene qui con un senso di attenzione, di rispetto, di stima e di riconoscenza per non dimenticarci di tutte le stragi". Questo 2 agosto, sottolinea, "e' una ferita che deve essere dentro il cuore di tutti noi", come Ustica e l'assassinio di Marco Biagi. "Questo bisogno di verita'- afferma ancora don Ciotti- e' un problema che tocca le nostre coscienze. Non vogliamo menzogne o mezze verita', ma verita' intere". (Bil/ Dire) 16:58 29-07-14 NNNN

Mafia: a Bologna giornata memoria di Libera per i vent'anni
Il 21 marzo 2015 in Emilia l'anniversario del'associazione (ANSA) - BOLOGNA, 29 LUG - Sara' a Bologna, il 21 marzo del prossimo anno, l'edizione 2015 della Giornata della memoria e dell'impegno di Libera. L'annuncio dell'edizione che coincidera' con i venti anni dell'associazione e' stato dato da Don Luigi Ciotti insieme al sindaco, Virginio Merola, alla vicepresidente della Regione, Simonetta Saliera, e alla presidente della provincia, Beatrice Draghetti. "Vogliamo far emergere le cose belle che ci sono - ha detto Ciotti - le positivita'. Grazie a Bologna e a questa regione". (ANSA).  


 
 
 

Comunicati

  1. Libera Puglia su vicenda Valenzano

    Sull'episodio del pallone aerostatico verificatosi nei giorni scorsi a Valenzano durante la festa patronale di San Rocco e ora oggetto di inchiesta della Dda di Bari e di una interrogazione parlamentare, aleggia il sospetto che si sia trattato di una esplicita dichiarazione di controllo del territorio da parte del locale clan Buscemi-Stramaglia. La vicenda riporta alla mente analoghi episodi verificatisi in altri comuni italiani durante le celebrazioni religiose, occasioni propizie per lanciare alla comunità riunita messaggi dissimulati più o meno facilmente interpretabili. 

  2. Antonio Scopelliti, un grande magistrato temuto per la sua intelligenza e per la sua onestà

    Lo chiamavano il "giudice solo". Antonio Scopelliti viene ammazzato il 9 agosto 1991 nella sua Calabria, vittima di un agguato mafioso, mentre era in auto, da solo e senza scorta.

  3. On line il programma del campo di E!state Liberi "Riconosci e combatti la corruzione"

    Dal 29 al agosto al 4 settembre a Castel Volturno si svolgerà il primo campo di E!state Liberi dedicato al tema della lotta e prevenzione della corruzione, organizzato dal settore dedicato che fa capo a Libera e Gruppo Abele e dagli operatori che gestiscono il bene confiscato di Casa Alice, della città casertana.