Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Gergei (CA): La memoria si fa impegno

Il 19 luglio 2014 alle ore 9,00 i giovani partecipanti al campo di volontariato e formazione in svolgimento a Gergei Su Piroi (nell'ambito di "E!state Liberi!" Campi di volontariato e formazione promossi da Libera sui beni confiscati) partecipano nel Cimitero di Sestu alla Messa in suffragio di Emanuela Loi, l'agente di scorta del Giudice Paolo Borsellino, uccisa nella strage di Via D'Amelio 22 anni fa (19 luglio 1992) insieme ad Agostino Catalano, Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina. SarÓ l'occasione per rendere omaggio alla tomba di Emanuela , per incontrare i famigliari di Emanuela (in particolare la sorella Claudia e il fratello Marcello), per incontrare l'amministrazione comunale di Sestu e le autoritÓ che interverranno alla manifestazione.Paolo Borsellino, Emanuela Loi,

 

Comunicati

  1. Perugia: seminario di formazione per docenti

    Il Presidio insegnati  "G. Rechichi" organizza seminari di formazione per docenti, presidi e cittadinanza sul tema: "Lavoro etico, etica del lavoro". Il primo appuntamento si svolgerÓ il 22 settembre.

  2. Nuova referente per Libera Catanzaro

    Il 14 settembre durante l'assemblea provinciale di Libera Catanzaro, alla presenza del coordinatore regionale don Ennio Stamile Ŕ stata eletta la nuova referente del coordinamento provinciale: Elvira Iaccino.

  3. Libera Liguria saluta positivamente la sentenza con cui la Cassazione accerta l'esistenza della 'ndrangheta nella regione

    "La conferma di numerose condanne relative al locale di Ventimiglia - commenta Libera - e la necessitÓ di celebrare un nuovo giudizio sui presunti membri del locale di Bordighera vanno a definire un quadro pesante e definito del livello allarmante del radicamento criminale della 'ndrangheta nel Ponente ligure, con riflessi ormai incontestabili in tutta la regione, al di lÓ di ogni interpretazione riduttiva o negazionista".