Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise PÓgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Milano: Paolo Borsellino, non c'è piu' tempo

il 19 luglio 1992 alle 16.58 in via D'Amelio, a Palermo, un'autobomba
caus˛ la morte di Paolo Borsellino e dei cinque agenti di scorta: Agostino
Catalano, Eddie Walter Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Claudio
Traina

la Scuola di formazione politica "Antonino Caponnetto" promuove

19 luglio 1992 ore 16.58 - 19 luglio 2014 ore 16.58
PAOLO BORSELLINO - non c'Ŕ pi¨ tempo

Ricordando un giudice giusto. La sua storia, la nostra storia...
con Nando dalla Chiesa e Giuliano Turone

Dall'indignazione all'azione per un movimento antimafia di cittadini "semplici"
portatori di superiori livelli di libertÓ e etica pubblica. Alessandra Felletti
interpreta brani scelti dal "Manifesto dell'Antimafia"

"Gli eroi non muoiono mai" e "L'agenda rossa di Paolo Borsellino"
installazioni d'arte a cura di Jerry Bogani e Studio Pace10

Sabato 19 luglio ore 16.58
Auditorium della SocietÓ Umanitaria
entrata da via San Barnaba 48 - Milano
ingresso libero

 

19 luglio a Milano
 

Comunicati

  1. L'ultimo rapporto Istat denuncia un Welfare fra i peggiori in Europa, con un aumento delle diseguaglianze sociali e di reddito senza precedenti

    Il presidente dell'Istat, Giovanni Alleva, ha presentato lo scorso 20 maggio l'ultimo rapporto Istat 2016 sulla situazione del paese. Dai dati e dalle successive riflessioni la situazione del nostro paese rimane difficile, nonostante la crescita economica, e su alcune questioni, come le politiche sociali ed il futuro lavorativo delle giovani generazioni, drammatica.

  2. Intervista a Luigi Ciotti per la Rivista dell'Arel

    Don Luigi Ciotti ha compiuto 70 anni da poco e da poco la prima delle sue creature, il Gruppo Abele, ne ha compiuti 50. Una vita di impegno, spinta dalla fede, da un'acuta curiositÓ e da una naturale empatia per chi Ŕ diverso, escluso, ai margini, affaticato, letteralmente sulla strada. Con un'idea fissa: includere, accogliere, restituire autonomia e libertÓ. 

  3. Gioco d'azzardo, divieto assoluto della pubblicitÓ e tessera sanitaria per contrastare la dipendenza e il riciclaggio

    "Mettiamoci in gioco", la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d'azzardo, ha presentato oggi, in una conferenza stampa a Roma, due proposte per contrastare il gioco d'azzardo patologico e il riciclaggio che si registra nel settore.