Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Regoliamoci! 2014/2015: "Segui la traccia per far ripartire il futuro!"

 

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca presenta la nona edizione del concorso REGOLIAMOCI!

Per Libera costruire comunità alternative alle mafie significa anche partire dalla memoria e dall'immenso patrimonio che questa ci consegna in termini di costruzione di cittadinanza e partecipazione. Senza memoria, non può esserci futuro.

"Segui la traccia per far ripartire il futuro!"

Si sente spesso parlare del nostro tempo come di un tempo di 'crisi'.
Ma la crisi che viviamo in questi anni è una crisi etica prima ancora che economica, è cioè una crisi di valori.
L'accelerazione delle dinamiche tra le persone, a volte anche a causa dello scorretto uso delle nuove tecnologie, la precarizzazione del mercato del lavoro, il ricorso sempre più frequente al gioco d'azzardo come strada per realizzarsi, sono solo alcuni esempi di come i riferimenti etici e il legame sociale sia in crisi e non sempre ci sia stata una capacità collettiva di reagire ai problemi.
Tali meccanismi hanno creato dei vuoti nelle persone e tra le persone, così come tra le persone e le Istituzioni, che possono essere colmati a partire da una maggiore consapevolezza, che ci metta tutti in gioco.
E' necessario ripartire da una lettura della storia del nostro contesto, che ci aiuti a leggere l'attualità e a capire quale direzione si vuole seguire per costruire il futuro. Nella logica che 'ognuno deve fare la sua parte: ognuno nel suo piccolo, ognuno per quello che può, ognuno per quello che sa' (P. Borsellino).
Per questa ragione Libera e il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca propongono un percorso-concorso articolato su tre livelli differenti, accomunati dal ragionamento sul futuro e sulla responsabilità di ciascuno di noi nel costruire il Mondo in cui vogliamo vivere.
Ampliando per la prima volta la partecipazione anche agli studenti delle scuole materne, si propone anche per quest'anno, di differenziare il progetto da realizzare per partecipare al concorso, chiedendo a tutti gli studenti dai 3 ai 19 anni di lavorare nel medesimo solco, diversificando però l'oggetto di studio e analisi a partire dal quale realizzare l'elaborato.
 

 
 
 
 

Materiali di supporto

 
 

Comunicati

  1. Diari Giramondi e Atrevete!Mundo 2017

    Per la VI Edizione di Giramondi e la V di Atrevete!Mundo, Libera è partita alla volta del Guatemala per conoscere - attraverso questi viaggi della Memoria e dell'Impegno - le realtà che con la Rete ALAS - América Latina Alternativa Social - stanno già costruendo un percorso in rete da condividere e far conoscere anche al gruppo partito quest'anno. Con 10 viaggiatori Giramondi e 4 Atrevete è ora quindi di iniziare a scoprire questo meraviglioso paese del Centro America, attraverso le persone, le associazioni e le testimonianze di chi questo Paese l'ha visto soffrire in più di 36 anni di conflitto interno e che ora quotidianamente cerca di costruire.

  2. Sesto Fiorentino (FI): Corruzioni e grandi opere

    Si svolgerà giovedì 20 aprile alle ore 21.15  l'incontro dal titolo "Corruzione e grandi opere al Teatro San Martino, in piazza della Chiesa, promosso da Libera. L'iniziativa è promossa dalla "Commissione Regionale Grandi Opere" nata circa un anno fa con l'intento di far nascere una seria riflessione sul tema della realizzazione di grandi infrastrutture nei territori, con tutto ciò che questo comporta. 

  3. Mediterraneo. Dialoghi. Culture. Società

    Settanta ospiti internazionali, cento volontari, trentacinque ore di programmazione tra talk show, incontri, presentazioni di libri e spettacoli: è tutto pronto per la prima edizione di "Mediterraneo Downtown", il primo festival interamente dedicato alla scena contemporanea dell'area mediterranea. Vi aspettiamo dal 5 al 7 maggio a Prato.