Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

LIBERA - Associazioni, nomi e numeri CONTRO LE MAFIE
Testata per la stampa

Contenuto della pagina

25 marzo 2015 | Libera compie venti anni

Il 25 marzo 1995 nacque Libera con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Oggi siamo un coordinamento di oltre 1600 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.
 
Vent'anni, nella vita di una persona, sono un'età dal forte valore simbolico, l'età del pieno ingresso nella vita adulta, l'età delle responsabilità. Noi questa responsabilità ce la siamo voluti assumere sin dall'inizio, senza sentirci mai "arrivati" e vivendo ciascuno dei nostri giorni come fosse il primo.
 
> In tutta Italia festeggeremo con iniziative e appuntamenti
 
> Gli auguri delle associazioni: Legambiente, Uisp, Rete della Conoscenza/Link/Uds, Agesci

> Ecco chi ci ha già fatto gli auguri
 
> Farci gli auguri è molto semplice.
 
> Venti anni da leggere
 
> Venti anni da indossare
 
> Venti anni da gustare
 

 

 

Bologna, in 200.000 per chiedere verità e giustizia

Don Ciotti: corruzione e mafia sono due facce della stessa medaglia!

 

 
 
 

 

Contro privilegi e corruzione un reddito di dignità

 
.

La povertà è la peggiore delle malattie in senso sociale, economico, ambientale e sanitario, che colpiscono il paese. E' necessario rimettere lotta alle povertà e welfare al centro dell'agenda politica per costruire una risposta a problemi che riguardano la dignità e la libertà delle persone, di fronte alle diseguaglianze che aumentano, a una povertà fuori controllo, con milioni di cittadini coinvolti, una crisi economica che vede il rafforzamento dell'economia criminale e del potere delle mafie. Essendo già alcuni disegni di legge in discussione al Senato, chiediamo che in 100 giorni venga calendarizzata, discussa e approvata in aula l'istituzione del Reddito minimo o di cittadinanza. Leggi tutto.
 
Firma subito per chiedere al Parlamento di approvare subito una legge per il reddito minimo o di cittadinanza.
 
Partecipa al Tweet bombing per chidere ai capigruppo di Camera e Senato l'approvazione rapida di una legge su un reddito minimo o di cittadinanza

 

[27/03/15] Il G(i)usto dello sport
La Runcard, la tessera con cui la Fidal strizza l'occhio anche ai suoi praticanti «inconsapevoli», che non hanno società , ma corrono dappertutto, accende le luci sui minori e la pratica sportiva nelle realtà territoriali di Palermo, Catania, Roma e Milano. Libera destinerà al progetto " Il G(i)usto dello Sport", in collaborazione con la Fidal che, attraverso la Runcard, la donazione di un euro per ogni tessera sottoscritta.

 

[26/03/15] Uniscoday è il tour di Libera "Università e ricerca"
Da aprile partirà UNISCO, una giornata in ogni regione in cui Libera Università incontra i territori e le Università per raccontare il passato, lavorare sul presente e immaginare insieme il futuro di Libera con gli atenei italiani.

 
 

[24/03/15] Libera al World Social Forum di Tunisi 

Libera sarà presente all'appuntamento di Tunisi dal 24 al 28 marzo 2015 per il World Social Forum con una propria rappresentanza impegnata a fare rete con le associazioni locali impegnate sul contrasto sociale alle mafie e alla corruzione.

 

[19/03/15] Lecco:  Bando pubblico per la pizzeria di Wall Street
Dopo oltre 20 anni di attesa l'ex pizzeria Wall Street di Lecco è pronta a tornare a disposizione della collettività. Il Comune di Lecco, ente a cui è stato assegnato il bene confiscato alla'ndrangheta, ha infatti promosso un bando ad evidenza pubblica per individuare un soggetto che gestirà la pizzeria secondo il progetto "Sapori e Saperi della legalità" presentato da Libera nel 2012.

 
 

[06/03/15] Ecoreati, dopo l'ok del Senato la Camera non modifichi #neancheunavirgola
Dopo oltre vent'anni di attesa siamo al rush finale. A un anno dal primo via libera della Camera, costellato da ripetuti "assalti" della lobby degli inquinatori, il 3 marzo il Senato ha approvato con una maggioranza schiacciante il disegno di legge che introduce i delitti ambientali nel codice penale, cancellando le parti che avrebbero fatto gli interessi degli ecocriminali e apportando alcune migliorie. Ora manca soltanto un ultimo passo: il testo torna alla Camera dei deputati, dove il provvedimento deve essere approvato rapidamente e in via definitiva.

 

[21/02/15] Aperte le iscrizioni per E!State Liberi
Si apre a Pasqua la stagione estiva di E!State Liberi, i campi di volontariato e formazione sui beni confiscati alle mafie promossi da Libera. Sono aperte le iscrizioni per un' estate all'insegna della corresponsabilità e dell'impegno contro le  mafie e la corruzione.

 
 
 
 
 
 
 
 
.
 
 
.
 
.
 
.
 
 

Comunicati

  1. A don Luigi Ciotti il Leone del Veneto 2015

    Sabato 28 marzo sarà attribuito a don Luigi Ciotti il Leone del Veneto 2015. Il riconoscimento al sacerdote, deliberato dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale, si aggiunge a quelli già assegnati per l'anno in corso a Pino Donaggio, Cuamm e Città della Speranza, con una motivazione che sottolinea come la storia e il contributo personale di don Ciotti "rappresenti a buon diritto l'eccellenza veneta".

  2. Corruzione e mafie: due volti della stessa medaglia

    La forte denuncia di papa Francesco e di don Luigi Ciotti contro la criminalità, illegalità e delinquenza. Editoriale pubblicato su Famiglia Cristiana n. 13

  3. Libera Bruxelles invita i candidati ad aderire a "COM.IT.ES Trasparente"

    Libera Bruxelles , il primo presidio belga di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie"  ha invitato i candidati alle prossime elezioni COM.IT.ES di Bruxelles, Brabante e Fiandre ad aderire a una campagna di trasparenza degli organismi rappresentativi della collettività italiana a Bruxelles chiamata "COM.IT.ES Trasparente" e ispirata alla campagna "Riparte il Futuro" promossa da Libera e Gruppo Abele.