Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

LIBERA - Associazioni, nomi e numeri CONTRO LE MAFIE
Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Libera il tuo 5X1000

.
 

 

L'impegno e la formazione di E!State Liberi, pronti a scendere in campo?

 
  1. Estate 2016: campi di impegno e formazione sui beni confiscati alle mafie

    E!State Liberi! è la rappresentazione più efficace della memoria che diventa impegno, è il segno tangibile del cambiamento necessario che si deve contrapporre alla "mafiosità materiale e culturale" dilagante nei nostri territori.

     
 

 

[30/05/16] Lampedusa: Libera la natura
Libera la natura, sbarca a Lampedusa, 600 ragazzi parteciperanno domani 31 maggio a piccole staffette per far correre un messaggio di pace, di solidarietà e per i diritti di tutti.Saranno presenti Luigi Ciotti e Giusy Nicolini.

 

[26/05/16] I finalisti del concorso Regoliamoci 2015-16
La decima edizione del concorso Regoliamoci! "Inversione di rotta. Storie di viaggi e migranti" è giunta alla sua fase finale. Le alunne e gli alunni degli oltre 200 istituti che hanno aderito da tutta Italia, hanno prodotto assieme ai loro docenti giochi, reportage fotografici e spot video, lavorando con passione e fantasia sul tema delle migrazioni, mettendo in luce con i loro elaborati la bellezza della diversità, l'umanità e la speranza nelle storie di chi parte.

 
 

[23/05/16] Giovanni, Francesca, Antonio, Rocco, Vito. Strage di Capaci, un ricordo vivo fra noi
Ricordare la strage di Capaci vuol dire per noi rendere questa memoria viva e attuale. Le mafie sono più forti che mai: ricordare Giovanni, Francesca, Antonio, Rocco e Vito ci incoraggia a non abbassare la guardia, a proseguire nell'impegno che è alla base delle nostre attività. Oggi ricorderemo il 23 maggio del 1992 in molti luoghi d'Italia e uniremo con il filo resistente della Memoria la Sicilia e la Puglia in cui sono nati due degli agenti della scorta del giudice Falcone, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo.

 

[02/05/16] Officine Libere prosegue il suo percorso
Venti tappe, tre mesi di tour in tutta Italia, con il coinvolgimento di oltre 500 giovani impegnati in 150 ore complessive di progettazione partecipata. Tante le idee innovative da realizzare nel 2016 per un diverso modello di sviluppo locale, con un occhio all'innovazione e al protagonismo giovanile, dentro e fuori la rete di Libera. 

 
 
 
 

Libera il tuo 5X1000

 
.
 

 
 
 
 
.
 
.
 
.
 

Comunicati

  1. Siderno (RC): Intitolazione strada a Gianluca Congiusta

    Il coordinamento Libera Locride e l'associazione Cambi@menti, in tutte le sue componenti, esprimono viva soddisfazione per la recente delibera della Prefettura di Reggio Calabria che ha autorizzato l'intitolazione di una strada di Siderno a Gianluca Congiusta, il giovane imprenditore ucciso dalla 'ndrangheta il 24 maggio del 2005.

  2. Concluso l'iter di destinazione dei beni confiscati a Pietralunga. Libera Umbria: "Una bella notizia, ora subito il bando per il riutilizzo sociale"

    Libera Umbria: "Una bella notizia, ora subito il bando per il riutilizzo sociale. Finalmente i beni confiscati alla 'ndrangheta siti nel comune di Pietralunga sono tornati definitivamente alla nostra comunità locale, grazie all'azione di coordinamento istituzionale della Prefettura di Perugia. Ora può partire la fase del riscatto concreto, attraverso la creazione di opportunità di lavoro vero, di un pezzo di territorio importante della nostra regione, restituito alla collettività". 

  3. L'ultimo rapporto Istat denuncia un Welfare fra i peggiori in Europa, con un aumento delle diseguaglianze sociali e di reddito senza precedenti

    Il presidente dell'Istat, Giovanni Alleva, ha presentato lo scorso 20 maggio l'ultimo rapporto Istat 2016 sulla situazione del paese. Dai dati e dalle successive riflessioni la situazione del nostro paese rimane difficile, nonostante la crescita economica, e su alcune questioni, come le politiche sociali ed il futuro lavorativo delle giovani generazioni, drammatica.