Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

LIBERA - Associazioni, nomi e numeri CONTRO LE MAFIE
Testata per la stampa

Contenuto della pagina

 
 

 

Un'estate diversa con i campi di E!State Liberi


Piu' di settemila posti disponibili per i volontari, 52 campi sui beni confiscati alle mafie, 266 settimane complessive di formazione, 13 regioni coinvolte.  E non solo sud ma anche Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Veneto, Lazio. Con E!state Liberi, i campi di volontariato e formazione sui beni confiscati alle mafie promossi da Libera, prende il via la stagione estiva all'insegna della corresponsabilita' e dell'impegno contro le mafie e la corruzione. Fino a novembre, ragazzi, studenti, giovani e adulti, gruppi da tutta Italia e dall'Europa potranno partecipare ad un'esperienza di impegno civile con i campi di volontariato sui terreni e beni che una volta appartenevano ai boss delle principali organizzazioni criminali.

 
 
 

 

[01/09/14] Libera in Goal
"Libera in Goal" è il nome dell'evento organizzato da RIME e VoDiSca in collaborazione con Libera Trieste e Libera Campania che si terrà a Scampia dal 4 al 7 settembre. L'evento sarà diviso in due momenti: il primo consisterà in attività formative e incontri incentrati sulle relazioni tra mafie e sport; il secondo riguarderà il torneo di calcio a 5.

 

[28/07/15] Aperte le iscrizioni per le scuole regionali GIA' | "Giovani InnovAzioni"
Dal 07 settembre partono le scuole regionali di Libera "Già - Giovani InnovAzioni" in sei diverse regioni italiane. Giunte al terzo anno consecutivo di programmazione, sono divetante un momento fondamentale per il settore della formazione e delle politiche giovanili, come momento di riflessione e condivisione, oltre che di sviluppo di nuove idee di cambiamento.

 
 

[29/08/15] Ciotti: "I migranti sono i morti della speranza negata"
"Questi ripetuti naufragi di migranti - ultimi degli ultimi, morti della speranza negata - sono l'effetto di un piu' generale naufragio delle coscienze, di un generale voltarsi dall'altra parte''. Lo ha detto don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera, a margine del suo intervento su pace e giustizia alla Scuola della Rosa Bianca, in corso di svolgimento a Terzolas (Trento).

 

[26/08/15] Il premio Roberto Morrione alle giornate del giornalismo di Riccione
Le tre inchieste finaliste del Premio Roberto Morrione saranno presentate e premiate durante la prima edizione delle Giornate del Giornalismo di Riccione che si terranno a Riccione dal 4 al 6 settembre 2015.

 
 

[24/08/15] Sentieri Etici - 19 e 20 settembre
Dopo la bella esperienza del I campo di Illuminiamo la salute a Catania, in cui si è fatta esperienza del tema dell'integrità del sistema sanitario e sociale, accanto al lavoro sui beni confiscati con la Cooperativa Beppe Montana, i giovani che hanno partecipato al campo hanno deciso di lanciare una bella proposta di condivisione.

 

[26/08/15] Beni confiscati e coesione territoriale
Si è tenuto a Roma il 16 Luglio 2015 il seminario di presentazione dello studio per la definizione di un Piano di Azione per il riutilizzo dei beni confiscati e coesione territoriale.

 
 
 
 
 
 
 
.
 
.
 
.
 
.
 
.
 

Comunicati

  1. Emergenza migranti. Dieci anni di Staino

    Dodici vignette firmate da Sergio Staino e commentate da Luigi Ciotti per riflettere sul rapporto tra i migranti e noi: "Staino con la sua arte si ferma sulla soglia della tragedia. Non solo per umana pietà, ma per invitarci all'impegno. Quelle morti non si aspettano le nostre lacrime, ma il coraggio di costruire un mondo davvero umano..."

  2. Riparte dal Veneto la Carovana antimafie

    Ripartirà il 1 settembre da Piove di Sacco (Padova) la Carovana Internazionale Antimafie, promossa da Arci, Libera, Avviso Pubblico, Cgil, Cisl e Uil, per la seconda parte del viaggio dell'edizione 2015.

  3. Libero Grassi, un faro per le nostre coscienze

    Il 29 agosto 2015 ricorre il ventiquattresimo anniversario della morte di Libero Grassi. Il 29 agosto del 1991 alle 7.45 di un'assonnata mattina di fine estate palermitana fu barbaramente ucciso sotto l'uscio di casa l'imprenditore tessile che fu fra i primi a denunciare pubblicamente il suo "No" al pizzo.