Testata per la stampa
 
  1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. rss |
  2. English page Page en langue francaise Pàgina en espanol |
  3.  
    |
  4. scrivi |
  5. mappa |
  6. Versione ad Alto Contrasto Dimensione del testo: Normale Dimensione del testo: Grande

LIBERA - Associazioni, nomi e numeri CONTRO LE MAFIE
Testata per la stampa

Contenuto della pagina

GRAZIE AL POPOLO DEL CATERRADUNO

Grazie per aver contribuito a scrivere insieme un' altra piccola pagina concreta di corresponsabilità.
Grazie a tutti coloro che ci hanno dimostrato tanto affetto.
 
Grazie alle tante persone, uomini e donne, che con un piccolo gesto, dall'acquisto della maglietta alla partecipazione all'asta della legalità, hanno creduto nel progetto ''La legalita' mette radici'' con  l'obiettivo di restituire alla produttivita' i terreni confiscati alla mafia e che prevede la piantumazione di alberi di ulivo e da frutto nei terreni confiscati in Sicilia, Calabria e Campania. 
 
Grazie agli amici di Caterpillar per la loro sensibilità, passione e amicizia.
Abbiamo ancora una volta messo le basi per la realizzazione di un percorso concreto che nel prossimo futuro diventerà una strada collettiva in cui persone, cittadini, associazioni  si riconoscono.
Insieme abbiamo raccolto  in totale 61.230 euro!
Insieme continuiamo ad impegnare  la nostra libertà per liberare chi libero non è!

 

 
 

Un'estate diversa con i campi di E!State Liberi

Piu' di settemila posti disponibili per i volontari, 52 campi sui beni confiscati alle mafie, 266 settimane complessive di formazione, 13 regioni coinvolte.  E non solo sud ma anche Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Veneto, Lazio. Con E!state Liberi, i campi di volontariato e formazione sui beni confiscati alle mafie promossi da Libera, prende il via la stagione estiva all'insegna della corresponsabilita' e dell'impegno contro le mafie e la corruzione. Fino a novembre, ragazzi, studenti, giovani e adulti, gruppi da tutta Italia e dall'Europa potranno partecipare ad un'esperienza di impegno civile con i campi di volontariato sui terreni e beni che una volta appartenevano ai boss delle principali organizzazioni criminali.

 
 

 

Festival internazionale di cinema itinerante contro le mafie

La forza comunicativa delle immagini in movimento: il linguaggio globale oggi più condiviso, la chiusura delle sale cinematografiche, la difficoltà distributiva di un certo cinema, il bisogno di crescita culturale del nostro paese ci hanno spinto nel 2006 a dar vita a Libero Cinema in Libera Terra, Festival Internazionale di Cinema itinerante contro le mafie. Da allora la carovana ha percorso oltre 80.000 chilometri, quasi 150 le tappe realizzate, proiettando film nei beni confiscati alle mafie e restituiti alla legalità, nelle piazze e nei parchi, coinvolgendo attorno alla visione collettiva 70.000 persone. Contro le mafie, ogni estate, la carovana di Libero Cinema porta le emozioni del cinema direttamente alle persone per promuovere l'allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità. Per maggiori informazioni: http://cinemovel.tv/

 
 

 

[07/07/15] IX edizione del concorso Regoliamoci: i vincitori!
Disegni, fumetti, fiabe, sceneggiature, spot, cortometraggi, etc. realizzati con passione e creatività. Sono centinaia i lavori esaminati dalla giuria per la la giornata finale della nona edizione di Regoliamoci, il concorso per le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado.

 

[07/07/15] Con Don Ciotti in Parlamento, per il reddito di dignità
Lo scorso 30 giugno la campagna per il Reddito di Dignità ha tenuto in Parlamento, nella Sala dei Gruppi, un incontro con tutte le forze politiche firmatarie della piattaforma lanciata lo scorso 13 marzo da Libera e Gruppo Abele, con la partecipazione del BIN Italia, del Cilap, della Rete della Conoscenza, dell'Arci, della rete Tilt ed Act, delle Chiese Evangeliche, del laboratorio per lo Sciopero Sociale, della Fiom e di tantissime altre realtà sociali di base, laiche e cattoliche.

 
 
 
 
 
 
 
.
 
.
 
.
 
.
 
.
 

Comunicati

  1. Firma del Protocollo tra l'Università di Bergamo, l'Ufficio Scolastico territoriale di Bergamo e Libera

    Il 7 luglio si firma un atto d'impegno, di corresponsabilità e di orizzonte educativoe culturale tra i soggetti della formazione (Università e scuola)proprio in Prefettura con la presenza del Prefetto e anchedell'Amministrazione comunale.

  2. Expo: don Ciotti, silenzio su padiglione Paesi che torturano

    Durante il suo intervento al CaterRaduno sul tema della legalita', don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, ha puntato il dito anche su Expo, spiegando che ''ci sono padiglioni di Paesi che torturano, che mandano in carcere giornalisti, padiglioni di autentici Paesi sotto dittatura, ma io non ho sentito nessuno porsi domande in merito e portare alla luce il problema. Anche questo e' parlare di legalita''' ha concluso don Ciotti.

  3. Genova fuori dal fango: donati oltre 15.000,00€ a realtà del volontariato sociale

    "Al nostro appello hanno risposto in tanti (cittadini, associazioni e aziende), cui oggi va il nostro sincero ringraziamento" dicono da Libera Genova e Liguria.